taurino vincenzo

 

 

Il 20 novembre del 1989 gli Stati hanno sottoscritto un impegno con i bambini e gli adolescenti del mondo: fare tutto il possibile per tutelare e promuovere i loro Diritti perché potessero vivere e crescere sani, imparare, far sentire la propria voce e raggiungere il massimo delle loro potenzialità.


La Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza rappresenta un traguardo notevole nel cammino per costruire un mondo più giusto perché è il primo trattato internazionale: che articola l’insieme dei diritti dei bambini e degli adolescenti (economici, sociali, culturali, civili e politici); che riconosce esplicitamente che i bambini e gli adolescenti sono titolari attivi dei propri diritti.


L’importanza della Convenzione è stata riconosciuta fin dall’inizio, tanto da diventare il trattato sui diritti umani più rapidamente e ampiamente ratificato nella storia (ad oggi sono 194 gli Stati che l’hanno fatta propria).


I suoi principi-guida: la non discriminazione; l’interesse superiore di bambini e adolescenti; il diritto alla vita, alla sopravvivenza e alla crescita; il rispetto per le loro opinioni hanno avuto una profonda influenza su come i bambini e gli adolescenti sono da allora trattati e considerati in tutto il mondo, dall’inizio della loro vita fino al compimento del 18° anno di età.


Per assicurare, anche nel comune di Fiumicino, la piena attuazione e la tutela dei diritti e degli interessi dei minorenni secondo le disposizioni della Convenzione ONU, è stata istituita l’Autorità Garante per i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, di cui dal 20 novembre 2015 Vincenzo Taurino è il primo titolare.


I compiti dell’Autorità Garante (svolti anche con altri Enti, pubblici o privati) si possono così sintetizzare: ascolto e partecipazione; consultazione e collaborazioni; promozione e sensibilizzazione; proposte e pareri; segnalazioni.


L’ascolto e la partecipazione attiva dei bambini e degli adolescenti, in tutti i contesti che li riguardano, sono le attività che caratterizzano l’Autorità Garante. Si tratta di azioni permanenti, trasversali a tutte le altre attività programmate e finalizzate a promuovere la conoscenza dei diritti, a raccogliere le istanze dei bambini e degli adolescenti e a tradurle in proposte e progetti da realizzare anche con le altre istituzioni e realtà con le quali l’Autorità collabora.